LINGUINE GAMBERO ROSSO E PISTACCHI

Questo piatto viene dalla scuola di Antonio d’incoronato lo chef che mi ha insegnato questo lavoro e che considero un padre putativo. Quando presi possesso delle prime padelle in cucina, anzi nella sua cucina, questo era un piatto che andava tantissimo al suo locale, un piatto di estrema semplicità ma al tempo anche di estremo gusto, che io, nel pieno rispetto del suo lavoro ho voluto solo reinterpretare cena stravolgerne la sostanza che lo caratterizzava.

Comunque veniamo alla ricetta cosi come la faccio io! Pronti? Si parte con pomodorino fresco tagliato a metà riposto in un a teglia da forno con carta di pari estrazione, condito con un trito di origano timo maggiorana, un pizzico di sale, un pizzico di zucchero, un cucchiaino di olio evo che viene fatto cuocere a 150 gradi per non piu di 20-25 minuti. Nel tempo che servirà la cottura, prendete 16 gamberoni rossi L1 pulitene 12 della pelle esterna, avendo cura di non romperli, mentre i restanti 4 lavorateli in modo da separare polpa pelle teste e tutto il resto.

Quest’ultimi versateli in un tegame con mezza cipolla rossa cubettata, carota, olio sale e pepe, fateli cuocere cercando con un mestolo di schiacciare le teste quindi aggiungete acqua calda – ca 1/2 lt – e fate cuocere il tutto a fuoco medio per 20 minuti.

A parte i restanti gamberoni scottateli con un testa d’aglio, olio e foglie di mentuccia, quindi spegnete la fiamma in attesa della cottura dei pomodorini e della bisque. Terminata la cottura dei pomodorini salatateli con i gamberoni in padella e della bisque calda, scolateci la pasta – consiglio linguine  come nel piatto sotto esposto, porzionate nel piatto e spargete del pistacchio in granella per dare croccantezza. Buon appetito!

Pubblicato da

RodolfoTrinchi

Mi emozionano le cose belle della vita, come tornare a casa e trovare mia figlia di due anni sulla porta di casa ad attendermi e accogliermi con il suo sorriso e la sua vocina che mi urla papà!!!!! Ma allo stesso mi emoziono al pari nel sentire mia figlia grande leggere in inglese alla sola età di 4 anni, o vedere mia moglie prendersi cura di entrambe con grande amore. le emozioni che mi vengono dalla mia vita personale sono il motore pulsante con cui affronto il lavoro, un energia inesauribile che alimenta la mia passione per questo lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *